Beauty routine zero waste: prenditi cura di te

Non c’è nulla di più bello, rilassante e piacevole che prendersi cura di sé stesse. Trovare il tempo per curare il proprio viso, il proprio corpo e anche il proprio spirito è una delle cose migliori che possiamo fare per noi. È ancora più piacevole pensare di farlo senza creare rifiuti e riducendo il proprio impatto sull’ambiente, scegliendo di utilizzare ingredienti presenti nella tua dispensa e qualche “scarto” per creare i nostri prodotti di bellezza. In questo articolo andremo a vedere come creare una beauty routine zero waste. 

Ogni beauty routine che si rispetti non può non avere una skin care ad hoc, che si compone di tre fasi: detersione, idratazione e protezione. Ogni fase si compone di più passaggi, che solitamente variano in base alla tipologia di pelle della persona.  

Per una beauty routine zero waste il primo passaggio è identico per tutte le tipologie di pelle: è infatti necessario detergere il viso. Eliminare il trucco e lo smog con del sapone neutro e acqua rigorosamente tiepida. Per i trucchi più pesanti si consiglia di utilizzare l’olio di cocco, se non dovessi però averne in casa ti basterà insistere un po’ di più con il sapone. Mi raccomando, però, sii delicatadeve essere una coccola non un supplizio!

Una volta pulito il viso con il sapone è necessario depurarlo e detergerlo in profondità. Da questo momento in poi la skin care della tua beauty routine deve adeguarsi al tuo tipo di pelle per essere veramente efficace. Individuare la tipologia di pelle non è difficile: ne esistono di 4 tipi, ognuna con caratteristiche ben precise.  

La pelle di tipo normale è quella non è né troppo grassa né troppo secca, presenta pori fini, buona circolazione sanguigna, texture morbida e liscia come il velluto, un colorito fresco e roseo, in generale nessuna imperfezione. 

La pelle grassa è caratterizzata da un’elevata produzione di sebo e presenta pori ingranditi e chiaramente visibiliun aspetto lucido e imperfezioni. 

La pelle secca produce meno sebo della pelle normale, è caratterizzata da una texture ruvida, può diventare leggermente screpolata o presentare aree desquamate. 

La pelle mista prende le caratteristiche sia della pelle grassa sia della pelle secca. In particolare la zona T (fronte, naso, mento) presenta una forte produzione di sebo, che è invece carente nel resto del viso. 

Una volta definito il tuo tipo di pelle puoi passare alla parte che ti interessa e continuare la tua beauty routine rilassante. 

Beauty routine zero waste per pelli normali

pexels-photo-3851664

La pelle normale non richiede un trattamento profondo di detersione, questo perché non presentando particolari problematiche o impurità è utile solo pulirla superficialmente, cercando di evitare prodotti aggressivi che possano alterarne il pH. Si consiglia quindi di lavarla solo con il sapone neutro, se necessario struccarla con olio di cocco e passare subito alla seconda fase: l’idratazione. 

La pelle normale ha la fortuna di non necessitare di particolare idratazione, e infatti per preparare una buona crema idratante basteranno due semplici ingredienti, che tutti abbiamo in cucina: miele e fondi di caffè, meglio ancora se bagnatipoiché garantiscono un effetto esfoliante. Mescola insieme due cucchiai di caffè con uno di miele e se l’impasto ti sembra troppo denso aggiungi un goccio di latte per rendere questa crema zero waste ancora più nutriente e facile da spalmareUna volta realizzato questo mix non ti rimane che applicarlo sul viso, con movimenti rotatoriper una corretta e delicata esfoliazione. Ricorda, che a differenza delle creme che acquisti, queste ricette fatte in casa non saranno completamente assorbite dalla pelle, per questo sarà necessario lasciarla in posa per qualche minuto, al fine di aumentarne l’effetto e poi rimuovere gli eccessi con una spugna.  

Una volta rimossa la crema sarai pronta per la fase successiva: la protezione 

Ora il tuo viso è pulito e idratato, ma deve anche prepararsi ad affrontare la giornata con le giuste precauzioni. L’ortaggio che proteggerà il tuo viso dalle intemperie e dallo stress è la carota. Snel tuo cestino di ortaggi ne trovi qualcuna, anche di quelle tristi e afflosciate, invece di gettarla, puoi tenere le parti buone, tritarle e, aggiungendo un goccio di olio d’oliva, creare la tua crema protettiva. Il carotene renderà la tua pelle luminosa e le vitamine dell’ortaggio creeranno uno strato protettivo sul tuo viso. 

Beauty routine zero waste per pelli grasse

La pelle grassa richiede sicuramente una detersione più profonda a causa delle impurità che presenta. Una volta eliminato il primo strato di sporcizia con il sapone neutro puoi detergere ulteriormente il tuo viso con il succo di mezzo limone, che avrai sicuramente avanzato in frigo. Il limone ha, infatti, proprietà purificanti. Non ti libera dall’acnema deterge efficacemente e ha un lieve effetto astringente sui pori dilatati. Ricorda di fare molta attenzione alla zona occhi durante questa fase. 

Se ne hai in casa, per rendere il tuo “detergente” ancora più efficace, puoi mescolare insieme al succo di limone anche dello zenzero in polvere o grattugiato. Questa radice ha proprietà antibatteriche ed è indicato per diminuire la produzione di sebo e rimuovere le cellule morte, che insieme alla polvere e allo sporco, rischiano di non far respirare l’epidermide. 

Per eliminare più impurità possibili, prima di passare alla fase idratante è consigliato applicare una maschera che rimuove i punti neri e riduce la produzione sebacea. Basteranno la polpa di un cetriolo, che vanta proprietà sebonormalizzanti, e mezzo vasetto di yougurtper creare una maschera perfetta per le pelli grasse, da lasciare in posa per circa 30 minuti. 

Ora la nostra pelle è pulita, ma non ancora idratata in profondità. L’idratazione della pelle grassa è una fase molto delicata: il rischio è quello di utilizzare sostanze o principi troppo pesanti, aumentando così la produzione di sebo. Per idratare delicatamente la pelle grassa si consiglia di utilizzare ancora una volta la polpa di cetriolo, questa volta diluita con un goccio d’acqua e applicata con movimenti rotatori per una penetrazione più profonda. 

E dopo la fase idratante tocca a quella protettiva. Trita una carota, aggiungi un goccio d’acqua e spalma il composto sul viso, frizionando sulla pelle per far penetrare la tua crema casalinga. Le vitamine della carota ti aiuteranno a proteggere la pelle da stress e dalle intemperie quotidiane.  

Beauty routine zero waste per pelli secche

La pelle secca è quella che tra tutte necessita di maggiore nutrimento e idratazione. Per questo già nella fase di detersione si consiglia di utilizzare oli e sostanze nutrienti. Per detergere la pelle secche si consiglia di utilizzare del burro da cucina mescolato a zucchero e un goccio di limone. Questi tre ingredienti spalmati insieme con movimenti rotatori consentiranno a una corretta esfoliazione della pelle.  

photo-1572376832515-4a8aac0f63a2

 Proprio per le sue caratteristiche la pelle secca può essere nutrita con differenti sostanze, (anche molto grasse), come oli o frutti particolarmente polposi. Si consiglia quindi creare un composto con l’interno delle bucce di banana, olio d’oliva e del succo di arancia per rendere la nostra crema anche vitaminica e rimpolpante. Per una bella idratazione profonda è meglio utilizzare questo composto come una maschera da lasciare in posa per circa 20 minuti. Dopo aver eliminato gli eccessi e sciacquato il viso è possibile passare alla fase di protezione. Per proteggere la nostra pelle secche possiamo scegliere tra una crema a base di fragole e yogurt, oppure una con carote e olio d’oliva. La prima oltre a creare uno strato protettivo sul viso, elimina le macchie e la nutre ulteriormente, mentre la seconda ha effetti vitaminizzanti e nutrienti. 

Beauty routine zero waste per pelli miste

Detergere la pelle mista non è cosa facile: è necessario trovare la giusta combinazione di ingredienti per le differenti zone del viso. Per questo per eliminare le imperfezioni della zona T e i temutissimi punti neri si consiglia uno scrub realizzato con i fondi di caffè o con zucchero e miele. Basterà effettuare dei movimenti rotatori su fronte, naso e mento per pulire le impurità. Per detergere invece il resto del viso si consiglia di passare un pezzo di tessuto intinto di olio d’oliva per purificare e nutrite allo stesso tempo. 

Il vegetale che meglio si presta a idratare la pelle mista è il cetriolo. Ti basterà ridurne la polpa, aggiungere un goccio di olio, se necessario anche un goccio d’acqua e applicare la crema sul viso. Una volta spalmata rimarranno sicuramente dei residui che potrai rimuovere con un panno! 

Ora che il tuo volto è idratato puoi proteggerlo con una crema a base di carote e fragole. Le prime lo rendono luminoso e insieme alle seconde creano uno strato di protezione vitaminico. 

Beauty routine zero waste per capelli da urlo

La maschera di uova sui capelli è un must delle ricette cosmetiche casalinghe.  

Realizzarla è veramente facile: sarà sufficiente sbattere albume e tuorlo dell’uovo, spalmare il composto sulla chioma lasciando agire per 20 minuti. 

Successivamente, basterà sciacquare con acqua fredda e poi lavare i capelli normalmente, e i nostri capelli avranno una lucentezza mai vista prima. 

Per nutrirli potrai utilizzare un composto di banane, fragole e cetrioli: tutti elementi ricchi di vitamine che doneranno ai tuoi capelli struttura e vigore. 

E per finire la tua beauty routine in bellezza non puoi fare a meno di un buon impacco contro la tediosissima cellulite. I fondi di caffè sono ottimi da utilizzare come impacco su gambe, glutei e fianchi. La ricetta è semplicissima: basta unire dei fondi di caffè all’olio d’oliva, applicare il tutto sulla zona da trattare, lasciare in posa per 20 minuti e, infine, sciacquare. 

La tua sessione di beauty routine può dirsi conclusa o forse ancora no… Ora che ti sei presa cura del tuo corpo perché non dedicarti anche allo spirito con un po’ di esercizi di yoga?