fbpx
esame delle urine cosa bisogna sapere

Esame delle urine al femminile: tutto quello che c’è da sapere

Quello delle urine è un importante esame di routine. È un test indolore, privo di rischi e molto utile perché permette di esaminare l’urina prodotta dal nostro corpo, ovvero il liquido secreto dai reni che filtrano il sangue per depurarlo dalle scorie prodotte dal nostro metabolismo. Infatti, è grazie all’urina che si eliminano dall’organismo i prodotti di scarto, l’eccesso di acqua e di tutte le sostanze dannose disciolte. L’esame delle urine diviene quindi un’importante verifica del nostro stato di salute e di eventuali variazioni del nostro metabolismo.

esame delle urine cosa bisogna sapere

Perché si prescrive l’esame delle urine?

Nella maggior parte dei casi l’esame delle urine viene utilizzato come test di controllo per lo stato di salute generale.

L’analisi delle urine può essere prescritta specificatamente anche quando si soffre di particolari sintomi come: dolori addominali o bruciori alle vie urinarie per controllare la possibile presenza di malattie o infezioni. Inoltre, viene utilizzato come strumento di controllo per particolari situazioni o condizioni di salute come diabete, calcoli renali o in stato di gravidanza per tenere monitorata la situazione e viene prescritto obbligatoriamente prima di un intervento.

Esistono principalmente tre tipi di esame alle urine:

L’esame delle urine classico;

L’esame delle 24 ore che prevede la raccolta della pipì in un unico contenitore per 24 ore esatte;

L’urinocoltura finalizzata alla ricerca di microrganismi qualora sia in atto un’infezione del tratto urinario.

Tra le proprietà analizzate durante l’esame delle urine rientrano colore, odore, peso specifico, pH, proteine e glucosio. Nel dettaglio si analizzano quindi limpidezza o torbidità delle urine, la relazione tra acqua e soluti disciolti e la presenza di glucosio nelle urine.

Come effettuare l’esame delle urine?

Solitamente per un’analisi standard le urine devono essere raccolte la mattina stessa del giorno dell’esame, per noi donne inoltre è fondamentale non avere le mestruazioni. Le urine raccolte al mattino dovranno essere rimaste in vescica per almeno quattro ore. È comunque consigliato seguire le indicazioni suggerite dal laboratorio di analisi.

Prima di procedere alla raccolta delle urine vera e propria è necessario procurarsi un contenitore sterile per le analisi. I contenitori monouso devono essere aperti solo al momento della raccolta delle urine. Una volta aperto, si consiglia di appoggiare il coperchio del contenitore in un luogo igienico, con la parte interna rivolta verso l’alto. Assicurandosi poi che la parte interna del coperchio non venga toccata o contaminata. Inoltre è indispensabile tappare immediatamente il contenitore dopo avervi raccolto le urine.

L’esame della pipì delle 24 ore prevede invece che venga raccolta tutta l’urina della giornata e della notte in un unico contenitore, da conservare a una temperatura non superiore ai 10 gradi e lontano dalla luce solare.

E ora arriva il momento fatidico: la raccolta vera e propria.  È necessario utilizzare l’apposito contenitore monouso sterilizzato a bocca larga e riempirlo non oltre la metà con la propria pipì. Questo passaggio potrebbe essere particolarmente difficoltoso per noi donne, il rischio è infatti quello di macchiarsi o di contaminare il campione. ll cono monouso Alia Cone per fare pipì in piedi torna utile anche e soprattutto per la raccolta delle urine, basta tenere il barattolo per la raccolta con una mano, il cono con l’altra, direzionarlo all’interno del barattolo e iniziare a mingere.

Una volta pronto il campione non rimane che consegnarlo al laboratorio.

Il laboratorio provvederà ad analizzare le urine seguendo sostanzialmente tre passaggi:

L’analisi visiva, che aiuta ad analizzare l’urina, ne descrive il colore, il grado di limpidezza e l’odore. Un colore rossastro, ad esempio, può indicare la presenza di sangue oppure l’uso di alcuni farmaci, mentre urine torbide possono indicare un’infezione delle vie urinarie.

esame delle urine - aliacone -aliastore

Il secondo passaggio consiste nell’analisi mediante strisce reattive che è utile per esplorare le caratteristiche chimiche come: il peso specifico (che dipende dalla funzionalità dei reni), la presenza di proteine (può indicare un danno renale), di glucosio (può indicare un sospetto di diabete), di biliribuina (che indica malattie del fegato) e di sangue.

Ed infine l’esame del sedimento urinario che consiste nell’osservazione al microscopio di poche gocce di urina. Il sedimento urinario può mettere in evidenza problematiche come: calcoli renali, danni renali (se presenti cilindri aggregati) e possibili infezioni (indicate dalla presenza di batteri e globuli bianchi).

I valori lontani da quelli normali necessitano la valutazione del medico curante e non devono essere soggette a considerazioni personali.

Esame delle urine in gravidanza

esame delle urine in gravidanza - aliastore - aliacone

L’esame delle urine in gravidanza si fa in media una volta al mese per avere informazioni sullo stato di salute generale della donna. È l’esame che viene eseguito con maggiore frequenza durante i nove mesi di gravidanza, proprio perché fornisce informazioni veritiere sullo stato di salute di mamma e bebè.

È un esame utilissimo per rilevare possibili infezioni urinarie o per tenere monitorate patologie come il diabete gestazionale e la preeclampsia. In gravidanza, infatti, è più facile andare incontro a disturbi, che il più delle volte sono causati da batteri di origine intestinale, come Escherichia Coli, Enterococchi e Stafilococchi. Ecco perché è importante effettuare l’esame delle urine con regolarità.

Se già normalmente è difficoltoso urinare all’interno di un barattolo per una donna, figuriamoci prendere la mira con un pancione. Alia Cone è la soluzione ideale anche per le donne in gravidanza, non solo quando si tratta di esame delle urine, ma anche quando dobbiamo urinare fuori casa nei bagni sporchi.

L’esame delle urine riamane dunque uno dei migliori metodi per monitorare la nostra salute, per questo è importante eseguirlo con il massimo della cautela e quando è necessario anche con l’aiuto di Alia Cone.