fbpx

Le stagioni influenzano il ciclo mestruale?

Il ciclo mestruale è un processo biologico che coinvolge varie fasi e che è influenzato da diversi fattori. Tra le supposizioni più comuni al riguardo, c’è quella relativa all’eventuale ascendente delle stagioni, con alcune teorie che suggeriscono come primavera, estate, autunno e inverno potrebbero influenzare il ciclo.  

Non esiste un consenso unanime sulla questione, e gli effetti possono variare da persona a persona, ma in questo articolo indagheremo eventuali correlazioni. 

La luce solare e la melatonina 

Una delle teorie più comuni riguardo all’influenza delle stagioni sul ciclo mestruale è legata all’esposizione alla luce solare. Questa gioca un ruolo importante nella regolazione del ritmo circadiano, il nostro orologio biologico interno. È stato dimostrato che l’esposizione alla luce solare può influenzare la produzione di melatonina, un ormone coinvolto nella regolazione dei ritmi di sonno e veglia. Al cambio di stagione succede di avere più sonno del solito, perché si riposa male e tutto questo può causare uno stress che si ripercuote poi su tutto il corpo, con possibili alterazioni del ciclo mestruale. 

Altre ricerche evidenziano come durante il periodo estivo il corpo produca maggiori quantità di ormone follicolo-stimolante e che le dimensioni del follicolo ovarico siano significativamente più grandi. Questo fa sì che l’ovulazione avvenga con una maggiore frequenza e che il ciclo mestruale sia più breve rispetto ad altri periodi dell’anno.

Le temperature esterne 

Le alte temperature dei mesi estivi possono causare la dilatazione dei vasi sanguigni: questa reazione del corpo, pur essendo una risposta naturale per dissipare il calore e mantenere una temperatura corporea ottimale, può influenzare la quantità e la consistenza del ciclo mestruale.  

Lo stress stagionale 

Le stagioni possono anche influenzare l’umore e livello di stress. Questi fattori possono indirettamente influenzare il ciclo mestruale. Ad esempio, durante l’inverno, alcune donne possono sperimentare il cosiddetto “disturbo affettivo stagionale” (SAD), che può causare cambiamenti nell’umore e nel comportamento. Questi cambiamenti possono influenzare i livelli di stress e, di conseguenza, il ciclo mestruale. 

Modifiche nella dieta e nell’attività fisica 

Le abitudini alimentari e l’attività fisica possono variare a seconda delle stagioni. Ad esempio, in inverno si consumano cibi diversi da quelli estivi, e la quantità di attività fisica potrebbe variare. Questi cambiamenti possono influire sulla composizione corporea e, di conseguenza, sui livelli ormonali, che possono condizionare il ciclo mestruale. 

…e quindi?  

In sintesi, sebbene esistano alcune teorie e studi che suggeriscano una possibile influenza delle stagioni sul ciclo mestruale, la questione è complessa e non ancora completamente definita. Il ciclo mestruale è influenzato da una serie di fattori, tra cui genetica, dieta, stress, attività fisica e altro ancora. Pertanto, è importante considerare le stagioni come uno dei tanti fattori che possono influire sul ciclo mestruale, ma non necessariamente il fattore dominante. Ogni donna è diversa, e ciascun ciclo mestruale può reagire in modo unico agli stimoli esterni. Se noti variazioni significative nel tuo ciclo o hai dubbi sulla sua regolarità, è sempre consigliabile consultare un medico per una valutazione più approfondita.

Tanti fattori influenzano il ciclo, ma c’è una certezza: che si tratti delle roventi giornate estive o dei gelidi mesi invernali, dei primi freddi autunnali o del tepore primaverile, Alia Cup va bene in tutte le stagioni!