fbpx
ciclo mestruale e stress

Lo stress può causare ritardi mestruali?

Si dice che quando non sappiamo cosa sia, è sicuramente stress. È effettivamente così? Lo stress è causa dei sintomi ai quali non sappiamo dare una spiegazione o è solo la risposta più facile e immediata che riusciamo a fornirci come consolazione al nostro stato di alterazione psicofisica o al ritardo del ciclo? 

In questo articolo di Alia scopriremo quanto e come lo stress altera il nostro ciclo mestruale e influisce sui nostri ritardi. 

ciclo mestruale e stress

Prima di tutto, ti sei mai chiesta cosa sia effettivamente lo stress? Quale sia la sua definizione? È presto detto: la scienza definisce lo stress come lo stato di alterazione psicofisica che avviene in risposta a un quantitativo di stimoli di varia natura che il nostro corpo rivela come eccessivo. Si struttura solitamente in tre fasi: il nostro corpo percepisce un esubero di doveri e si mette in moto per adempierli. Si passa quindi alla fase di resistenza, nella quale ci adattiamo al nuovo tenore di richieste e infine vi è la fase di esaurimento nella quale si manifestano i sintomi dello stress che possono essere differenti da soggetto a soggetto. Tuttavia, esistono ovviamente, una serie di sintomi comuni. Per quanto riguarda i sintomi a livello fisico vi sono: emicrania, tachicardia, disturbi del sonno, mal di stomaco e problemi digestivi. 

A livello psicologico lo stress ci fa sentire nervose, irritabili, scoraggiate e in difficoltà davanti a nuove situazioni. Sintomi che spesso ci conducono ad atteggiamenti autolesionisti per noi stesse: come l’abuso di cibo, di alcool e la rinuncia alle pause. 

È importante sottolineare che non tutto lo stress vien per nuocere, secondo lo studioso che per la prima volta ha utilizzato il termine sull’essere umano: lo stress è ciò che ci porta a reagire, a uscire dalle situazioni di difficoltà e per questo nella maggior parte dei casi si parla di eustress. Il problema si verifica quando la persona viene sottoposta a forti stimoli che alterano il ritmo tra tensione e rilassamento. In questo caso lo stress diviene nocivo per il nostro corpo e la nostra psiche. 

Come agisce lo stress?

fare sport con il ciclo mestruale - aliastore - aliacup

Fin dalla notte dei tempi l’essere umano posto di fronte a un pericolo agisce scappando o immobilizzandosi. Ovviamente lo stress prevede come risposta la più reattiva, che ci porta a uscire dal pericolo affrontando la situazione di petto.  

Entrambe queste risposte “preistoriche” sono controllate dal sistema nervoso autonomo, quella parte di sistema nervoso che controlla gli organi e le reazioni riflesse. Questo sistema in situazioni di stress agisce sull’organismo aumentando la pressione cardiaca e il sangue negli arti e rallentando tutte quelle attività che non ritiene prioritarie in una situazione di difficoltà, come ad esempio la digestione. 

Anche il sistema ormale inizia ad agire per rispondere agli eventi stressanti e così iniziano a lavorare il cortisolo e la noradrenalina, un neurotrasmettitore che agisce su regioni cerebrali coinvolte nel controllo dell’attenzione e nella reazione agli eventi. Quando questa sostanza è presente in quantità troppo elevate o troppo moderate, il cervello non funziona al meglio 

Il fatto che lo stress attivi risposte di tipo ormonale è ciò che rende il colpo ancora più duro per una donna. 

Infatti, il nostro ciclo mestruale è caratterizzato proprio da azioni e reazioni ormonali. Alterando gli ormoni a causa dello stress si modifica anche il nostro ciclo mestruale e in particolare le mestruazioni.   

Come lo stress agisce sul ciclo mestruale?

L’aumento dei livelli di cortisolo nel sangue p arrivare a bloccare l’ovulazione, sino ridurre la produzione di progesterone che regola il ritmo e le caratteristiche della mestruazione.  

Inoltre, le variazioni ormonali agiscono sull’ipotalamo, che è la parte del cervello interessata alla regolazione del ciclo mestruale. Alti livelli di stress possono portare alla scomparsa delle mestruazioni per un breve periodo o alla riduzione dell’intervallo dell’intero ciclo. Alle donne sotto stress accade spesso di avere una doppia fase mestruale nello stesso mese, solitamente caratterizzata da un ciclo meno abbondate e più dilazionato nel tempo. Altra cosa che spesso accade nei periodi di maggiore stress è proprio la non comparsa della fase mestruale. Molte avvertono i sintomi premestruali per un lungo periodo, senza, tuttavia arrivare alla fase mestruale vera e propria. Come se non bastasse lo stesso ritardo del ciclo viene percepito come uno stress, andando a incidere ulteriormente sul periodo di amenorrea. Esistono però altri fattori che possono portare a questo tipo di situazioni e puoi trovarle qui 

Purtroppo nella società nella quale viviamo le situazioni stressanti sono molte e spesso non è possibile evitarle. Tuttavia, possiamo affrontare periodi stressanti praticando sport che ci permettano di scaricare endorfine, lavorando sulla nostra respirazione, iniziando a meditare, mantenendo una vita sociale attiva.  

Lo stress influisce sul nostro corpo molto di più di quel che possa sembrare: i sintomi non sono solo a breve termine, per questo è importante imparare a conviverci e renderlo innocuo e comprenderlo per capire come affrontare future situazioni.