fbpx

Papilloma Virus: domande e risposte

Che cos’è il Papilloma Virus?

Il Papilloma Virus, o HPV è una malattia che causa lesioni benigne, come verruche che colpiscono la cute (di mani, piedi o viso) o condilomi e papillomi che interessano le mucose genitali e orali. La diffusione del virus è ampia, secondo la Fondazione Veronese, si stima che circa l’80% delle donne sessualmente attive contragga l’infezione almeno una volta nella vita, con una prevalenza nelle giovani donne tra i 25 e i 35 anni, e che circa il 50% venga a contatto con un ceppo “ad alto rischio”

Quali sono i maggiori sintomi del Papilloma virus?

Nella maggior parte dei casi, il virus causa lesioni benigne come verruche che colpiscono la pelle (mani, piedi o viso) e papillomi che interessano le mucose genitali e orali. Infatti, le donne accusano ricorrenti infezioni al tratto uro-genitale ma, spesso, regrediscono spontaneamente. Una piccola parte, invece, se non trattata, può evolvere lentamente verso una forma tumorale al collo dell’utero.

Quali sono le sue cause del Papilloma Virus?

Tendenzialmente il Papilloma virus si trasmette attraverso rapporti sessuali non protetti. L’infezione genitale da HPV è molto contagiosa e diffusa, anche se non è proprio così automatico contrarla. Infatti, se, ad esempio, le difese immunitarie sono forti, il virus non riuscirà a colpire. Oltre all’attività sessuale, il virus può essere trasmesso anche tramite contatto cutaneo, se ci sono cellule virali attive e se sono presenti lacerazioni.

In rari casi la trasmissione è possibile con l’utilizzo di biancheria promiscuo e da madre a figlio al momento del parto.

Come scopro di avere il Papilloma Virus?

Per scoprire se si è contratto il virus è necessario effettuare un Pap test di routine. Questo specifico test è ideale per rilevare lesioni o infiammazioni sul collo dell’utero. Una volta che il ginecologo sospetterà la presenza del virus HPV potrà richiedere esami più specifici (come ad esempio colposcopia) e, tramite l’analisi istologica, riuscirà a confermare oppure no la presenza del virus.

Quanto tempo dura l’infezione?

La maggior parte delle infezioni da HPV è transitoria e il virus verrà eliminato dal nostro sistema immunitario. Infatti, la maggioranza delle infezioni scompare spontaneamente: circa il 50% nel corso di un anno e l’80% nel giro di due anni. Quando l’infezione scompare, non essendovi più alcuna lesione sui tessuti, si eliminerà ogni rischio.

Come si cura il papilloma virus?

ottobre è il mese della prevenzione contro il tumore al seno - ricerca

Nella maggior parte dei casi non esistono medicine specifiche per curare questa infezione. Inoltre, gli antibiotici, ovuli o lavande vaginali, in questi casi, non servono a molto. Per proteggersi è opportuno comprendere in tempo le alterazioni provocate dal virus (identificate con il Pap test) e partecipare allo screening.

La prevenzione e l’attenzione sono le due armi più efficaci che abbiamo a disposizione contro il Papilloma virus. Inoltre, l’utilizzo del preservativo è l’unico strumento efficace in grado di prevenire questo tipo di infezioni, o almeno riduce la possibilità di trasmissione del virus, in quanto questo può essere presente anche in zone di pelle non potette dal preservativo stesso o trasmetto con il sesso orale.

Per prevenire le infezioni alle vie urinarie che potresti contrarre nei bagni pubblici utilizza Alia Cone.