fbpx
problemi durante il ciclo mestruale - sintomi da non sottovalutare

Problemi durante il ciclo mestruale? Ecco i sintomi da non sottovalutare!

problemi durante il ciclo mestruale - sintomi da non sottovalutare

Il ciclo mestruale è un momento delicato e non sempre facile da affrontare. È proprio durante questo periodo, infatti, che una donna può risultare più vulnerabile sia emotivamente che fisicamente. Il corpo femminile è estremamente delicato e con il ciclo gli equilibri possono essere alterati e modificati. Ecco perché durante il ciclo mestruale siamo costrette a convivere con dolori e problemi che possono causare non poche difficoltà nella vita quotidiana. Ecco alcuni consigli utili e i sintomi da non sottovalutare.

Il ciclo mestruale non si presenta? Quali sono le cause?

L’assenza del ciclo mestruale può essere sintomo di una gravidanza, ma non solo. Quando si ha la certezza che non si tratta di una gravidanza, allora la mancanza del ciclo può indicare problemi di salute. Spesso le cause sono molteplici e possono includere, ad esempio, una magrezza eccessiva o, al contrario, un superamento pericoloso del peso ideale.

Altre cause possono essere: uno squilibrio ormonale, problemi alla tiroide, una dieta troppo ferrea e perfino un esercizio fisico eccessivo. L’assenza di ciclo mestruale non deve essere in alcun modo sottovalutato ed è importante rivolgersi il prima possibile ad un ginecologo per effettuare analisi approfondite. Non avere il ciclo per troppo tempo causa un ispessimento dell’utero che potrebbe portare perfino alla crescita di cellule anormali e potenzialmente cancerose.

Dolori mestruali troppo acuti?

Soffrire di dolori mestruali durante il ciclo è molto più frequente di quanto si possa immaginare. Basti pensare che circa una donna su due soffre di infiammazione e dolori da ciclo mestruale. È durante i giorni delle perdite che i dolori possono essere maggiori proprio a causa dello sfaldamento della parete dell’utero. Se la situazione dovesse peggiorare e i dolori iniziassero a diventare insostenibili è opportuno rivolgersi subito al proprio ginecologo perché le cause possono essere diverse e non vanno sottovalutate.

Cos’è lo spotting e da cosa può essere causato?

Il termine “spotting” deriva dal verbo inglese “to spot” che significa macchiare, e viene utilizzato per indicare una perdita anomala di sangue dall’utero, che in genere si verifica tra una mestruazione e l’altra (durante o dopo l’ovulazione). È un’eventualità molto frequente e spesso viene collegata all’assunzione di contraccettivi ormonali come la pillola, l’anello, il cerotto e la spirale.

Le infezioni intime più comuni - aliablog

È un problema molto comune per i primi mesi in cui si utilizzano questi metodi contraccettivi, ma quando inizia a diventare una costante è necessario rivolgersi al ginecologo per modificare il dosaggio ormonale. Nella maggior parte dei casi se si soffre di spotting non c’è da allarmarsi ma è consigliata una visita per escludere patologie più serie come: cisti uterine, polipi, fibromi, vaginosi batterica o una crescita precancerosa.

Dolori premestruali particolarmente forti?

La sindrome premestruale colpisce quasi tutte le donne ma non sempre si verifica allo stesso modo e con la stessa intensità e alcune donne possono soffrirne più di altre. I sintomi più ricorrenti sono: gonfiore al seno, aumento di peso dovuto alla ritenzione idrica, gonfiore addominale e agli arti.

Per quanto riguarda gli aspetti psicologici si possono notare cambi di umore, ansia, difficoltà nel dormire, stanchezza, fame continua e tachicardia. Se avvertite questi sintomi in maniera particolarmente intensa e ricorrente è consigliabile approfondire il problema e trovare una cura specifica.

Ciclo mestruale abbondante? Come riconoscerlo?

Come ben sappiamo, il flusso mestruale cambia da donna a donna. C’è chi ha un flusso più abbondante e chi meno, senza che questo sfoci in una patologia. Solitamente si soffre di flusso abbondante negli anni precedenti la menopausa o durante la pubertà. Le cause di un flusso particolarmente abbondante possono essere varie e questo problema può originarsi a livello dell’utero, da disfunzioni ormonali o anche da patologie come diabete o malattie cardiovascolari. Le patologie riferite all’utero che possono causare flusso abbondante possono essere: fibromi, polipi o adenomiosi, in cui il tessuto del rivestimento uterino cresce nella parete dell’utero. Ricordate di non sottovalutare i segnali che vi dà il vostro corpo.

Come affrontare il ciclo mestruale in sicurezza e comodità?

Alia•Cup è la coppetta mestruale in silicone platinico di grado medicale certificato, igienica, sicura, comoda e perfettamente riutilizzabile. La coppetta mestruale è una valida, economica ed ecologica alternativa all’assorbente usa e getta e al tampone igienico. Grazie al suo morbido silicone Alia•Cup si adatta perfettamente al corpo femminile e crea una barriera (che si indossa come un tampone) durante i giorni del ciclo per raccogliere il flusso invece che assorbirlo. Si lava facilmente, si riutilizza fino a 10 anni, è semplice da indossare e da svuotare, basta semplicemente un po’ di pratica. Alia•Cup è disponibile in due taglie (M e L).

acquistare assorbenti in italia - aliastore - alia

Finalmente ogni donna si sentirà libera e sicura anche durante i giorni del ciclo, basta solo ricordarsi di svuotarla dopo 4-8 ore(fino a un massimo di 12). Alia•Cup permette un notevole risparmio in termini di tempo e denaro e in più abbatte sensibilmente l’impatto ambientale visto che elimina i tanti assorbenti e tamponi che finiscono in discarica, ogni giorno.
Noi di Alia crediamo che tutte le donne dovrebbero avere un rapporto felice e sano con il proprio corpo e con il ciclo mestruale.